Franco Mastantuono, il nuovo talento del River Plate

La nazionale argentina sta erigendo un comparto offensivo di assoluto livello; Julian Alvarez, Matias Soulé, Claudio Echeverri, Alejo Veliz, Gianluca Prestianni, Agustin Ruberto e molti altri prospetti. Insomma il futuro dell’Argentina, specialmente in attacco, appare estremamente roseo. Il River Plate ha estratto un altro gioiello luccicante dal proprio settore giovanile, il suo nome è Franco Mastantuono.

Il primo gol tra i grandi

Il 28 gennaio 2024 il classe 2007 fa il suo esordio in prima squadra, diventando il terzo giocatore più giovane di sempre a giocare per il River Plate. 11 giorni dopo, nella partita di Coppa di Argentina contro l’Excursionistas, mette a referto un gol, diventando così il più giovane marcatore della storia del club. Grazie alla rete Franco ha superato il precedente record detenuto da Javier Saviola di 26 anni fa. 

Caratteristiche tecniche

Franco Mastantuono è un trequartista o esterno destro di piede mancino di circa 180 centimetri. Per caratteristiche assomiglia molto a Matias Soulé che in questa stagione ci sta deliziando in Serie A col Frosinone. I suoi punti di forza sono prettamente di natura tecnica: grande visione di gioco e passaggio, eccellente agilità e dribbling nello stretto. È uno dei pochi talenti in grado di giocare a pochi tocchi e rivelarsi estremamente efficace. Ha grande creatività specialmente palla al piede, una buona velocità ed è molto bravo anche nei movimenti senza palla.

Su cosa deve migliorare Franco Mastantuono?

Ha un sinistro educatissimo ma dovrebbe migliorare il suo piede debole, molto spesso preferisce usare il piede forte rallentando così la manovra offensiva. Come sappiamo però il calcio europeo è molto veloce e ciò potrebbe portarlo ad avere diverse difficoltà in caso si dovesse trasferire in Europa. Inoltre non fornisce un grande apporto alla fase difensiva e nei duelli aerei deve sicuramente migliorare. Se proprio vogliamo trovare il pelo nell’uovo, non è proprio un calciatore duttile ed eclettico.

Coppa Italia Eccellenza, il tabellone della fase Nazionale

Il giovane maturo, l’ossimoro che caratterizza Franco Mastantuono

Nonostante fisicamente non sia un marcantonio, col suo baricentro e forza nelle gambe riesce ad attutire i colpi degli avversari. È un calciatore molto intelligente, consapevole dei propri mezzi e conoscitore di calcio. Sa infatti quando rallentare la manovra offensiva oppure attaccare con caparbietà e convinzione l’area avversaria. Danza col pallone, è elegante e leggiadro, non ha paura di saltare l’avversario e dialoga molto bene con i compagni. La sua più grande peculiarità è la capacità di elaborare le situazioni di gioco con estrema facilità e velocità, caratteristica rarissima per un ragazzo di 16 anni. Come detto in precedenza è anche capace di creare occasioni offensive con pochi tocchi a disposizione il che lo rende ancora più minaccioso per le retroguardie nemiche. Il ragazzo ha davvero un talento fuori dal comune e il River Plate si sta già crogiolando all’idea della cifra che potrebbe rimunerare da una sua possibile cessione.

 

LEGGI ANCHE 👉 Roma, parla De Rossi prima del big match con l’Inter

 

 

Volete rimanere aggiornati sul mondo del calcio?

 

Se volete restare aggiornati su tutto il mondo del calcio, rimanete sintonizzati sul nostro sito e sulla nostra pagina Instagram @direttacalciomercato

Fonte foto: X River Plate

 

 

POTREBBE PIACERTI